Inseguire la forma, riadattandone la funzione, o, per meglio dire, cercare un nuovo rapporto con gli oggetti, imparando a separare le componenti funzionali primordiali, studiandone le loro potenzialità materiche, formali, tattili e percettive. Si tratta di sfidare il senso comune insito nel valore di quei manufatti figli del boom economico degli anni’70, che hanno contribuito alla nascita del design popolare in tutte le sue forme.

È questa l’essenza della PO-P-ARTS COLLECTION di Officina Move: storie di oggetti cult che narrano e mostrano la versatilità della materia, cogliendo l’armonia e l’abilità costruttiva di un particolare, di una PARTE del tutto.

 

 

 

 

 

VESPA ARMCHAIR

Un'icona senza tempo che ha attraversato la storia di Italia e che in parte ne ha scritto il costume, dal cinema alla televisione, un mito lungo mezzo secolo che ancora oggi ne rappresenta il Made in Italy. È la Vespa, il due ruote più famoso al mondo.

Un pezzo carico di emozione, i cui lineamenti inconfondibili rivivono nel primo esemplare della Po-P-Arts Collection di Officina Move. Vespa Armchair è infatti una comoda poltrona realizzata con parti originali del leggendario scooter italiano.

L’interesse per lo studio di un nuovo elemento materico come la lamiera, di cui si compone il motociclo, si unisce ancora una volta all’utilizzo già consolidato di legno, pelle, e poliuretano. Il risultato è quello di una poltrona confortevole, un pezzo unico, sintesi di un processo creativo inverso rispetto alle monografie precedenti, che si propone di arrestare il movimento fugace di un oggetto dinamico come il celebre due ruote, per dissolversi nella staticità di una sinuosa seduta e ritrovare la bellezza in luoghi inaspettati.