Giugno 29, 2017 - Officina Move

Quando il riciclo diventa uno stile di vita. E il riuso creativo il modo più naturale per abbellire qualunque ambiente, spiaggia compresa. Il progetto di ri-arredo commissionato a Officina Move dalla società calabrese Ecoross, specializzata nel trattamento dei rifiuti urbani, sostiene in maniera chiara ed inequivocabile la filosofia del’ up-cycling sul lido che la famiglia ha in concessione da circa trent’anni.

Per dimostrare che tutto può essere recuperato e che ad ogni “scarto” può essere donata una nuova vita, il lido Playa del Re si è trasformato in un vero e proprio museo del riciclo a cielo aperto grazie all’intervento di Officina Move che ha saputo creare un ponte tra passato e presente attraverso il recupero di oggetti e materiali il cui destino di rifiuto era già segnato.

È cosi che 24 poltroncine da bar sono state ricavate utilizzando i cestelli della lavatrice. Vecchi cesti per la raccolta dell’immondizia hanno dato vita alla zona relax caratterizzata da un salottino con tavolino annesso, mentre l’illuminazione notturna è stata ottenuta attraverso il riuso di vecchie marmitte d’auto. L’immancabile baretto vista mare è stato invece ricavato da una arrugginita Apecar dedita alla raccolta dei rifiuti e prossima alla rottamazione, ora riconvertita in una moderna e funzionale postazione per la degustazione di cocktails e Ape-ritivi.

L’insegna è stata invece realizzata con le assi di legno di un gommone recuperato dopo gli sbarchi al Porto di Corigliano, una vecchia canoa è diventata una doccia ed infine le vele parasole sono state ricavate da un vecchio spinnaker di un catamarano da crociera.