Officina Move - Roma. Realizzazione di pezzi unici e irripetibili!

24
Ott2014

   

 1 Ruota di un carro  2 Scale per la raccolta delle olive 1 Pannello del contatore dell'acqua. 

 1 tavola di legno 1 soffione di un vecchi annaffiatoio 8 pezzi di gommapiuma di scarto

  Ecopelle di scarto.

                                                      

   

Con questo lavoro nasce la collaborazione tra Sergio Scarcelli (SergioSud) ed Alessandro Ciafardini (Officinamove).

Collaborazione  che va oltre la semplice trasformazioni di oggetti di scarto,  condivisione di esperienze, pensieri, conoscenze dei materiali.

Due stili espressivi diversi , quello di Sergio POETICO e quello di Alessandro IRONICO.

Due modi diversi di interpretare la vita, quello di Sergio STANZIANTE (vive semi isolato in un Trullo in Puglia) e quello di Alessandro NOMADE (in continuo movimento).

 

 

Protagonisti di questa storia, oltre a Sergio ed Alessandro, sono:

LA RUOTA E LE SCALE

Gli incontri non so se sono scritti nel destino, non so se il destino esiste..... Ma di certo questa è una bella storia.

Di strada ne ha fatta... dalla nascita, per lei si, un destino segnato.... GIRARE; GIRARE; GIRARE, sostenuta da un asse.

Bene che gli vada, dopo tanto girare... finisce da un rigattiere, smuovendo mille ricordi per gli anziani e qualche curiosità per i giovani,

niente di più...lasciata marcire nel tempo...legna da ardere...rifiuto.

Si pensava avessero la vita segnata sin dalla nascita... una vita tra mani, scarpe e spalle... forti mani e visi bruciati dal sole, che salivano e

scendevano da alberi per arrivare al cielo.... poi il silenzio di una cantina, niente più... alberi.. cantina e silenzio.

Poi un giorno, la casualità di un incontro.... cambia la visione, cambia tutto... la ruota le scale ed i tessuti si abbracciano,

cominciano a danzare seguendo il ritmo di mani pensanti...una danza lunga un tempo senza più lancette...

quell' abbraccio diventa danza accompagnata da note di una vita nuova.... non più rifiuti ma panca, a testimoniare

che TUTTO SI TRASFORMA E CHE NIENTE E NESSUNO E' RIFIUTO.

                                                   

                                                     

                                                     

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 16333 volte Ultima modifica il Sabato, 25 Ottobre 2014 14:03
Vota questo articolo
(1 Vota)
Altro in questa categoria: « Design

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.